EMD112 - Prodotti e Formazione Salvavita

Immagine rappresentativa

Quanto può durare una rianimazione cardio polmonare RCP e avere successo

Massaggio Cardiaco e Ventilazione Artificiale: durata massima con esito positivo

In questo articolo presentiamo una raccolta di casi di Rianimazione Cardio-polmonare (RCP) con esito positivo (vita salvata) con una durata elevata, al fine di identificare i tempi massimi tracciati.

E’ ormai consuetudine, quando parliamo di arresto cardiaco, indicare il tempo limite di 10 minuti per salvare una vita, con una percentuale di successo che cala del 10% ogni minuto. Inoltre è da tenere presente che solo i primi 5 minuti sono quelli veramente utili per evitare danni neurologici dovuti all’ipossia celebrale, ovvero la mancanza dell’afflusso di sangue e ossigeno a organi e tessuti.

Tuttavia queste tempistiche, estremamente limitanti, possono essere posticipate anche di ore, con una Rianimazione Cardio-polmonare RCP particolarmente efficace.

 

Sono stati registrati casi di arresto cardiaco seguito da Rianimazione Cardio-polmonare con esito positivo durati oltre 5 ore, ad esempio:

Nei casi indicati sopra, si tratta sempre di interventi effettuati da professionisti sanitari, quindi non parliamo più di manovre BLS (Basic Life Support) / BLS-D (Basic Life Support – Defibrillator), ma di manovre ALS (Advanced Life Support) / ALS-D (Advanced Life Support – Defibrillator).

L’Advanced Life Support (ALS) è il protocollo utilizzato dallo staff medico e infermieristico come estensione, e non sostituzione, del BLS (Basic Life Support). La finalità di questo protocollo è il monitoraggio e la stabilizzazione del paziente, anche attraverso la somministrazione di farmaci e l’attuazione di manovre invasive, fino all’arrivo in ospedale.

In Italia questo protocollo è riservato esclusivamente a medici e infermieri.

I casi tracciati più diffusi che possiamo reperire (sempre da fonti di informazione attendibili), e direttamente da eventi che ci vedono coinvolti poichè sono stati utilizzati i nostri defibrillatori HeartSine® o Physio-Control®, e quindi oggetti al programma Forward Hearts®, che prevede la donazione di un DAE al salvato, fanno spesso riferimento a RCP di durata compresa tra i 30 e i 90 minuti, anche se abbiamo registrato casi di qualche ora, che in seguito integreremo nell’articolo.

Alcuni esempi:

 

Nella maggior pare dei casi, il massaggio cardiaco con esito positivo eseguito da operatori non medici e infermieri, della durata superiore ai 20-30 minuti, è stato effettuato da personale che aveva effettuato corsi di formazione di primo soccorso o BLSD.
Spesso queste persone avevano effettuato la formazione BLSD per motivi di lavoro, all’interno del contesto sportivo, oppure come volontari nei servizi territoriali di emergenza (CRI, ANPAS, Misericordia,..).

Concludiamo con 2 considerazioni:

  • L’arresto cardiaco ha di base un tempo estremamente limitato per poter essere trattato con successo. Questo tempo raramente coincide con il tempo necessario ai soccorsi avanzati del 118 di raggiungere il soggetto. E’ pertanto fondamentale che vi sia un defibrillatore ad accesso pubblico nelle immediate vicinanze.

  • La formazione BLSD e di primo soccorso aumenta notevolmente le chance di salvare delle vite. Un corso della durata media di 4 ore, consente di acquisire competenze, maggiore prontezza di impiego, ed una significativa efficacia delle manovre stesse. L’invito è di fare corsi BLSD e contribuire con un impegno civico e sociale ad aiutare il prossimo, oltre a rendere più sicuro il contesto familiare e delle persone care con le quali passiamo la maggior parte del nostro tempo.

Contattaci se desideri ulteriori informazioni in merito

    Blog
    Prodotti

    eKuore, stetoscopio elettronico wireless

    Scopri di più

    Blog
    Eventi

    Clinica Mobile e Emd112® assieme per promuovere la diffusione del defibrillatore

    Scopri di più

    Blog
    News

    CORSO BLS-D 25 e PBLS-D a Roma il 25 settembre e il 2 ottobre

    Scopri di più

    Blog
    Blog

    DAE e Cardioprotezione

    In Europa si verificano ogni anno circa 400mila arresti cardiaci (60mila in Italia) e si stima […]

    Scopri di più

    Blog
    Donazione defibrillatori

    Donato il defibrillatore alla persona salvata nel 2018 in piscina a Ancona

    Scopri di più

    Blog
    Donazione defibrillatori

    Roma, donato il defibrillatore a FISE per il collega salvato da arresto cardiaco, che lo ha destinato alla cardioprotezione del suo condominio

    Scopri di più
    Tra gli altri
    ci hanno scelto
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza

    I migliori prodotti
    La Migliore assistenza

    Offrire una seconda chance di vita a coloro che sono stati colpiti da arresto cardio-circolatorio proponendo e distribuendo in tutta Italia i defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

    Resistenza

    Protezione IP56

    Affidabilità

    8 anni di garanzia

    Tecnologia

    DAE portatili extra-ospedaliero

    Potenza

    Massimo energia 360J

    Semplicità

    Avvisi visuali e vocali

    Convenienza

    Minor costo di manutenzione

    Innovazione

    Connettività Wi-fi

    Assistenza

    Aggiornamenti gratuiti via USB