EMD112 - Prodotti e Formazione Salvavita

Progetto Vita: “Tra un anno 150 defibrillatori nei condomini”

A Piacenza, la città più cardioprotetta d’Italia, è nato Progetto Vita Condomini, un progetto strutturato di cardioprotezione dedicato, per l’appunto, ai condomini e alle abitazioni.

Si partirà da Viale Dante, quartiere che conta il maggior numero di arresti cardiaci della città. Al termine del percorso di cardioprotezione condominiale, che durerà circa un anno, a Piacenza ci saranno 150 defibrillatori “di quartiere”.

Ad oggi sono soltanto due i condomini cardioprotetti della città e in uno di questi, in via Campagna, un uomo è stato salvato grazie all’uso tempestivo del dispositivo salvavita.

Da questo fatto è partita la nuova sfida di Progetto Vita e lo scopo è quello di capire se la cardioprotezione di quartiere possa fare aumentare ulteriormente la sopravvivenza da arresto cardiaco.

L’80% dei casi di arresto cardiaco si verifica nei condomini – ha spiegato Daniela Aschieri, presidente di Progetto Vita – mentre la Legge italiana prevede l’obbligo dei defibrillatori solo nello sport, ma non è quello il mondo più colpito dall’arresto cardiaco. I numeri parlano chiaro e indicano che sono le nostre case, ancora di più nel caso dei condomini, sono i luoghi dove l’arresto cardiaco si verifica più di frequente e con esiti quasi sempre fatali. Nelle abitazioni, infatti, i tempi di soccorso sono ancora più lunghi del normale. Come abbiamo ripetuto più volte, se viene utilizzato un defibrillatore entro i primi tre minuti dall’arresto cardio-circolatorio, la percentuale di sopravvivenza sale al 75%. Per ogni minuto che passa tra il malore e la defibrillazione, le possibilità di tornare a vivere, con un’esistenza normale, si abbassano del 10%”.

Domani, sabato 17 giugno 2017, alle ore 18:00, in occasione del Memorial Saltarelli, l’evento in cui Progetto Vita premia i salvati da un defibrillatore e i loro salvatori, l’associazione presieduta dall’Aschieri donerà i primi defibrillatori che verranno posizionati all’interno dei condomini piacentini.


Fonte: http://www.piacenza24.eu/l80-degli-arresti-cardiaci-avviene-casa-progetto-vita-tra-un-anno-150-defibrillatori-nei-condomini/
Contattaci se desideri ulteriori informazioni in merito

    Blog
    Cronaca

    Danimarca-Finlandia, Christian Eriksen ha un arresto cardiaco in campo

    Scopri di più

    Blog
    Cronaca

    Donna di 37 anni salvata grazie a 75 minuti di massaggio cardiaco

    Scopri di più

    Blog
    Eventi

    Rete Emergenze ODV: Corso BLS-D 19 giugno e PBLS-D 20 giugno – Roma

    Scopri di più

    Blog
    Donazione defibrillatori

    Donato il defibrillatore alla persona salvata nel 2018 in piscina a Ancona

    Scopri di più

    Blog
    Donazione defibrillatori

    Roma, donato il defibrillatore a FISE per il collega salvato da arresto cardiaco, che lo ha destinato alla cardioprotezione del suo condominio

    Scopri di più

    Blog
    Beneficienza

    Cecchini Cuore: 100 defibrilaltori donati, 480 installati e 12 persone salvate. Supporta anche tu la onlus

    Scopri di più
    Tra gli altri
    ci hanno scelto
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza

    I migliori prodotti
    La Migliore assistenza

    Offrire una seconda chance di vita a coloro che sono stati colpiti da arresto cardio-circolatorio proponendo e distribuendo in tutta Italia i defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

    Resistenza

    Protezione IP56

    Affidabilità

    8 anni di garanzia

    Tecnologia

    DAE portatili extra-ospedaliero

    Potenza

    Massimo energia 360J

    Semplicità

    Avvisi visuali e vocali

    Convenienza

    Minor costo di manutenzione

    Innovazione

    Connettività Wi-fi

    Assistenza

    Aggiornamenti gratuiti via USB