EMD112 - Prodotti e Formazione Salvavita

Progetto Vita: “Tra un anno 150 defibrillatori nei condomini”

A Piacenza, la città più cardioprotetta d’Italia, è nato Progetto Vita Condomini, un progetto strutturato di cardioprotezione dedicato, per l’appunto, ai condomini e alle abitazioni.

Si partirà da Viale Dante, quartiere che conta il maggior numero di arresti cardiaci della città. Al termine del percorso di cardioprotezione condominiale, che durerà circa un anno, a Piacenza ci saranno 150 defibrillatori “di quartiere”.

Ad oggi sono soltanto due i condomini cardioprotetti della città e in uno di questi, in via Campagna, un uomo è stato salvato grazie all’uso tempestivo del dispositivo salvavita.

Da questo fatto è partita la nuova sfida di Progetto Vita e lo scopo è quello di capire se la cardioprotezione di quartiere possa fare aumentare ulteriormente la sopravvivenza da arresto cardiaco.

L’80% dei casi di arresto cardiaco si verifica nei condomini – ha spiegato Daniela Aschieri, presidente di Progetto Vita – mentre la Legge italiana prevede l’obbligo dei defibrillatori solo nello sport, ma non è quello il mondo più colpito dall’arresto cardiaco. I numeri parlano chiaro e indicano che sono le nostre case, ancora di più nel caso dei condomini, sono i luoghi dove l’arresto cardiaco si verifica più di frequente e con esiti quasi sempre fatali. Nelle abitazioni, infatti, i tempi di soccorso sono ancora più lunghi del normale. Come abbiamo ripetuto più volte, se viene utilizzato un defibrillatore entro i primi tre minuti dall’arresto cardio-circolatorio, la percentuale di sopravvivenza sale al 75%. Per ogni minuto che passa tra il malore e la defibrillazione, le possibilità di tornare a vivere, con un’esistenza normale, si abbassano del 10%”.

Domani, sabato 17 giugno 2017, alle ore 18:00, in occasione del Memorial Saltarelli, l’evento in cui Progetto Vita premia i salvati da un defibrillatore e i loro salvatori, l’associazione presieduta dall’Aschieri donerà i primi defibrillatori che verranno posizionati all’interno dei condomini piacentini.


Fonte: http://www.piacenza24.eu/l80-degli-arresti-cardiaci-avviene-casa-progetto-vita-tra-un-anno-150-defibrillatori-nei-condomini/
Contattaci se desideri ulteriori informazioni in merito

    Blog
    Blog

    Newcastle-Tottenham, tifoso salvato dal DAE

    Scopri di più

    Blog
    Prodotti

    Massaggiatore meccanico automatico LUCAS® 3

    Scopri di più

    Blog
    News

    Studio italiano dimostra una relazione tra inquinamento e arresto cardiaco

    Scopri di più

    Blog
    Blog

    Arresto Cardiaco: Chiara Fornasari salvata dal DAE

    Scopri di più

    Blog
    Blog

    DAE e Cardioprotezione

    In Europa si verificano ogni anno circa 400mila arresti cardiaci (60mila in Italia) e si stima […]

    Scopri di più

    Blog
    Donazione defibrillatori

    Donato il defibrillatore alla persona salvata nel 2018 in piscina a Ancona

    Scopri di più
    Tra gli altri
    ci hanno scelto
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza

    I migliori prodotti
    La Migliore assistenza

    Offrire una seconda chance di vita a coloro che sono stati colpiti da arresto cardio-circolatorio proponendo e distribuendo in tutta Italia i defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

    Resistenza

    Protezione IP56

    Affidabilità

    8 anni di garanzia

    Tecnologia

    DAE portatili extra-ospedaliero

    Potenza

    Massimo energia 360J

    Semplicità

    Avvisi visuali e vocali

    Convenienza

    Minor costo di manutenzione

    Innovazione

    Connettività Wi-fi

    Assistenza

    Aggiornamenti gratuiti via USB