EMD112 - Prodotti e Formazione Salvavita

Mamma in arresto cardiaco mentre allatta: salva grazie alla defibrillazione precoce

Trieste – Una donna di 35 anni si trovava all’interno del Caffè degli Specchi, in Piazza Unità. Era in compagnia di un’amica e mentre allattava la sua bambina ha perso conoscenza ed è caduta a terra. È successo alle 15:30 circa: la donna è stata colpita da un arresto cardiaco.

Sul posto era presente una persona che l’ha immediatamente soccorsa praticandole il massaggio cardiaco. Fortunatamente, i soccorsi del 118 sono arrivati in soli 3 minuti dalla chiamata, così la giovane mamma è stata defibrillata in tempo.

Grazie all’erogazione di una scarica elettrica, infatti, il suo cuore ha ripreso a battere. A quel punto, la 35enne è stata posizionata sulla barella, è stata intubata, ed è stata trasportata d’urgenza all’Ospedale di Cattinara. Al momento si trova in prognosi riservata.

La piccolina, invece, di soli sei mesi, nonostante la caduta a terra, non sembra abbia subito gravi lesioni. Si trova comunque in osservazione presso l’Istituto per l’infanzia e pie fondazioni Burlo Garofolo.

Quanto accaduto dovrebbe far riflettere sull’opportunità di dotare anche i locali pubblici di defibrillatori semiautomatici esterni, i cosiddetti DAE. Già, perché in questo caso la giovane mamma è stata fortunata poiché l’ambulanza del 118 si trovava nei paraggi.

In caso di arresto cardiaco, infatti, per ogni minuto che passa le probabilità di sopravvivenza diminuiscono del 10% circa. Ciò significa che, dopo soli 10 minuti, le possibilità di tornare in vita sono circa pari zero.

L’unico strumento efficace in caso di arresto circolatorio, come detto più volte, è il defibrillatore, ma occorre utilizzarlo entri i primi 5 minuti dalla manifestazione dell’evento. In Italia, i tempi medi di arrivo dei soccorsi si aggirano tra i 12 e i 15 minuti: troppi.

È per questo motivo che i nostri paesi e le nostre città dovrebbero essere cosparse di defibrillatori ad accesso pubblico. Non solo negli impianti sportivi, per l’appunto: l’arresto cardiaco, infatti, può colpire chiunque e in qualunque momento. Soltanto con una DAE a portata di mano le possibilità di sopravvivenza possono salire sino all’80%.

Contattaci se desideri ulteriori informazioni in merito

    Blog
    Prodotti

    eKuore, stetoscopio elettronico wireless

    Scopri di più

    Blog
    Eventi

    Clinica Mobile e Emd112® assieme per promuovere la diffusione del defibrillatore

    Scopri di più

    Blog
    News

    CORSO BLS-D 25 e PBLS-D a Roma il 25 settembre e il 2 ottobre

    Scopri di più

    Blog
    Blog

    DAE e Cardioprotezione

    In Europa si verificano ogni anno circa 400mila arresti cardiaci (60mila in Italia) e si stima […]

    Scopri di più

    Blog
    Donazione defibrillatori

    Donato il defibrillatore alla persona salvata nel 2018 in piscina a Ancona

    Scopri di più

    Blog
    Donazione defibrillatori

    Roma, donato il defibrillatore a FISE per il collega salvato da arresto cardiaco, che lo ha destinato alla cardioprotezione del suo condominio

    Scopri di più
    Tra gli altri
    ci hanno scelto
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza

    I migliori prodotti
    La Migliore assistenza

    Offrire una seconda chance di vita a coloro che sono stati colpiti da arresto cardio-circolatorio proponendo e distribuendo in tutta Italia i defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

    Resistenza

    Protezione IP56

    Affidabilità

    8 anni di garanzia

    Tecnologia

    DAE portatili extra-ospedaliero

    Potenza

    Massimo energia 360J

    Semplicità

    Avvisi visuali e vocali

    Convenienza

    Minor costo di manutenzione

    Innovazione

    Connettività Wi-fi

    Assistenza

    Aggiornamenti gratuiti via USB