EMD112 - Prodotti e Formazione Salvavita

Immagine rappresentativa

Dimostrazione Massaggiatore Cardiaco LUCAS3 all’interno del percorso formativo dei volontari di emergenza

Procedure condivise con il 118 sui massaggiatori automatici, consentono una maggiore efficienza

L’A.I.S. Associazione Italiana Soccorritori Schio (Vicenza) offre a tutti i cittadini la possibilità di seguire un corso di formazione  sul Primo Soccorso.

Il centro di formazione regionale A.I.S. Schio promuove corsi di primo soccorso e RCP per i cittadini, corsi di BLSD, esercitazioni pratiche e re-training periodici.

Nei giorni scorsi si è concluso il 28° corso per conseguire l’abilitazione a soccorritore volontario.
Un percorso della durata di 26 ore di formazione distribuite in 13 serate.

Nell’ultima serata del corso, quella prima degli esami, l’argomento era il BLS/BLSD.

Inoltre la serata, è stata occasione per certificare ufficialmente gli istruttori AIS, Carlo e la Dottoressa Valentina Collareda, tra i primi 10 Istruttori LUCAS3 d’Italia!

EMD112 ha partecipato alla sessione formativa, con l’intervento di Simone Giovanelli, Training Manager, inserendo nel contesto delle manovre BLSD anche il massaggiatore cardiaco automatico LUCAS3 (di Physio-Control).

Durante le manovre BLSD, Simone Giovanelli è intervenuto portando sulla scena il massaggiatore cardiaco LUCAS3 (senza preavviso, inserendosi in momenti differenti), fornendo istruzioni ai soccorritori su come procedere nelle manovre di rianimazione.

Risultato: un valore aggiunto notevole nel percorso formativo dei volontari.

I massaggiatori cardiaci automatici sono sempre più richiesti e impiegati da strutture ospedaliere, mezzi di soccorso avanzato del 118.

Se i volontari di emergenza/urgenza medica non sanno come intervenire e inserire il massaggiatore cardiaco all’interno del processo legato alle manovre BLSD, si possono creare incomprensioni e ritardi (evitabili).

Dal momento che i sanitari utilizzano questi preziosi strumenti, estremamente efficaci nelle manovre di rianimazione cardio-polmonare, diviene altrettanto importante che i volontari conoscano le procedure relative all’impiego dei massaggiatori.

Per chi non lo sapesse, nel percorso formativo delle associazioni di emergenza e urgenza sul territorio (CRI Croce Rossa Italiana, ANPAS, Misericordia, Croce Blu, Croce Verde, Ordine di Malta, Associazione Italiana Soccorritori,..), i volontari sono soggetti ad un percorso formativo composto da :
Corso VTO (Volontario Trasporti Ordinari), abilitato al trasporto dei pazienti verso le strutture sanitarie per visite mediche, terapie, etc..
Corso VSA (Volontario Soccorritore Ambulanza), abilitato a effettuare i servizi di emergenza/urgenza sul territorio

Per essere abilitati come volontari VSA, all’interno del percorso formativo di circa 60 ore, sono inseriti alcuni esami specifici:

  • MIT – Mobilizzazione Immobilizzazione Trauma
  • PTC – Prehospital Trauma Care
  • BLSD – Basic Life Support Defibrillator
  • Guida sicura mezzi 118
  • Ore affiancamento mezzi 118

L’invito è che le strutture sanitarie effettueranno per il loro personale formazione dedicata ai massaggiatori cardiaci automatici, coinvolgano anche le associazioni limitrofe, invitandole a partecipare a tali percorsi formativi, assieme oppure con sessioni separata.

Il risultato sarà un massimo coordinamento, maggiore efficacia, maggiori possibilità di salvare delle vite.

 

Massaggiatore cardiaco automatico LUCAS3 Massaggiatore cardiaco automatico LUCAS3 Massaggiatore cardiaco automatico LUCAS3 Massaggiatore cardiaco automatico LUCAS3 Massaggiatore cardiaco automatico LUCAS3 Massaggiatore cardiaco automatico LUCAS3 Massaggiatore cardiaco automatico LUCAS3
Contattaci se desideri ulteriori informazioni in merito

    Blog
    Cronaca

    Danimarca-Finlandia, Christian Eriksen ha un arresto cardiaco in campo

    Scopri di più

    Blog
    Cronaca

    Donna di 37 anni salvata grazie a 75 minuti di massaggio cardiaco

    Scopri di più

    Blog
    Eventi

    Rete Emergenze ODV: Corso BLS-D 19 giugno e PBLS-D 20 giugno – Roma

    Scopri di più

    Blog
    Donazione defibrillatori

    Donato il defibrillatore alla persona salvata nel 2018 in piscina a Ancona

    Scopri di più

    Blog
    Donazione defibrillatori

    Roma, donato il defibrillatore a FISE per il collega salvato da arresto cardiaco, che lo ha destinato alla cardioprotezione del suo condominio

    Scopri di più

    Blog
    Beneficienza

    Cecchini Cuore: 100 defibrilaltori donati, 480 installati e 12 persone salvate. Supporta anche tu la onlus

    Scopri di più
    Tra gli altri
    ci hanno scelto
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza

    I migliori prodotti
    La Migliore assistenza

    Offrire una seconda chance di vita a coloro che sono stati colpiti da arresto cardio-circolatorio proponendo e distribuendo in tutta Italia i defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

    Resistenza

    Protezione IP56

    Affidabilità

    8 anni di garanzia

    Tecnologia

    DAE portatili extra-ospedaliero

    Potenza

    Massimo energia 360J

    Semplicità

    Avvisi visuali e vocali

    Convenienza

    Minor costo di manutenzione

    Innovazione

    Connettività Wi-fi

    Assistenza

    Aggiornamenti gratuiti via USB