EMD112 - Prodotti e Formazione Salvavita

Defibrillatore: l’obbligo c’è, ma non tutti gli impianti sportivi lo hanno a disposizione

Il primo luglio 2017 è finalmente entrato in vigore il Decreto Balduzzi. Per legge, dunque, tutte le associazioni sportive dilettantistiche devono essere in possesso di un defibrillatore DAE e di personale addetto al suo utilizzo. Ma ad oggi non tutti gli impianti sportivi ne sono provvisti.

Ne è testimone Paolo Zanini, 13 anni, colpito da arresto cardiaco sabato 8 luglio mentre stava disputando una partita di calcio a Porzano di Leno, nel bresciano. Il defibrillatore non c’era e mancava anche un’ambulanza in loco, ma sugli spalti, fortunatamente, erano presenti due infermieri e un medico «in borghese» che lo hanno soccorso tempestivamente praticandogli il massaggio cardiaco.

Una volta giunti sul posto i soccorritori del 118, circa 10 minuti dopo il malore, il ragazzino è stato defibrillato e trasportato in elisoccorso al Civile di Brescia. Dopo una notte in coma farmacologico, Paolo è stato svegliato e le sue condizioni sono via via migliorate.

Ha riconosciuto i suoi genitori che commossi hanno voluto ringraziare gli eroi che hanno salvato la vita al proprio figlio. Già, perché grazie al loro massaggio cardiaco sono riusciti ad ossigenare tutti gli organi vitali del 13enne sino all’arrivo del defibrillatore. In questo modo, Paolo non ha riportato danni cerebrali. Il ragazzino oggi è stato dimesso e spera di poter tornare presto a giocare.

In tanti sperano che la mancanza del defibrillatore non si ripeta più in alcun torneo estivo, ma intanto il Codacons ha depositato sul tema un esposto in Procura.

Anche noi ci auguriamo che al più presto tutti gli impianti sportivi, obbligati o meno dalla Legge, provvedano a dotarsi di un defibrillatore semiautomatico esterno. Paolo è stato fortunato, ma è sempre meglio non sfidare la sorte!


Fonte: http://brescia.corriere.it/notizie/sport/17_luglio_15/13enne-arresto-cardiaco-torneo-leno-calcio-paolo-zanini-salvo-4dade9e4-6948-11e7-8ca5-a296e06be357.shtml
Contattaci se desideri ulteriori informazioni in merito

Blog
Cronaca

Arresto cardiaco improvviso: mutazioni genetiche in un quarto dei casi

Scopri di più

Blog
Cronaca

Manifestazione a Montecitorio per richiedere l’approvazione della legge sull’obbligo e diffusione del defibrillatore

Scopri di più

Blog
Blog

Primo Soccorso aziendale: quale cassetta di pronto soccorso scegliere?

Scopri di più

Blog
Donazione defibrillatori

Donato il defibrillatore alla persona salvata nel 2018 in piscina a Ancona

Scopri di più

Blog
Donazione defibrillatori

Roma, donato il defibrillatore a FISE per il collega salvato da arresto cardiaco, che lo ha destinato alla cardioprotezione del suo condominio

Scopri di più

Blog
Beneficienza

Cecchini Cuore: 100 defibrilaltori donati, 480 installati e 12 persone salvate. Supporta anche tu la onlus

Scopri di più
Tra gli altri
ci hanno scelto
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza

I migliori prodotti
La Migliore assistenza

Offrire una seconda chance di vita a coloro che sono stati colpiti da arresto cardio-circolatorio proponendo e distribuendo in tutta Italia i defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

Resistenza

Protezione IP56

Affidabilità

8 anni di garanzia

Tecnologia

DAE portatili extra-ospedaliero

Potenza

Massimo energia 360J

Semplicità

Avvisi visuali e vocali

Convenienza

Minor costo di manutenzione

Innovazione

Connettività Wi-fi

Assistenza

Aggiornamenti gratuiti via USB