EMD112 - Prodotti e Formazione Salvavita

Bologna, bambina di 7 anni in arresto cardiaco

Una bambina di 7 anni è stata colpita da arresto cardiaco mentre si trovava con la madre nella piscina comunale di Ozzano Emilia, paese in provincia di Bologna. La piccola è in gravi condizioni all’ospedale Sant’Orsola di Bologna.

Secondo la prima ricostruzione dell’accaduto, la bambina è stata colta dal malore attorno alle 11:30, quando un altro bambino che nuotava nella stessa piscina, situata in via Nardi, ha notato la piccola galleggiare sull’acqua a faccia in giù. La bambina, come citato poc’anzi, era stata accompagnata in piscina dalla madre che, al momento del fatto, si era momentaneamente allontanata.

Una volta arrivati i soccorsi, il personale del 118 ha constatato che la piccola era stata colpita da arresto cardiaco. Prontamente rianimata e stabilizzata, è poi stata trasportata con codice di massima gravità all’ospedale più vicino. Attualmente si trova nel reparto di rianimazione pediatrica del Sant’Orsola di Bologna.

Sul posto, per gli accertamenti del caso, sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di San Lazzaro.

Questo drammatico episodio non fa che ricordarci come l’arresto cardiaco possa colpire chiunque, adulti, giovani e bambini, e in qualunque momento. E in queste situazioni, avere un defibrillatore semiautomatico esterno (DAE) a portata di mano sarebbe di vitale importanza.

In caso di arresto cardio-circolatorio, infatti, intervenire entro i primissimi minuti dalla manifestazione del malore mediante l’utilizzo di un defibrillatore potrebbe far crescere la probabilità di sopravvivenza anche oltre il 70%.

Più nel dettaglio, per ogni minuto che passa la possibilità di sopravvivere ad un arresto cardiaco diminuisce di circa 10 punti percentuali. In media, quindi, dopo “soli” 10 minuti le speranze di vita sono davvero ridotte al minimo.

L’augurio, dunque, è quello che un numero sempre crescente di persone si sensibilizzi in materia di cardio-protezione dotandosi di un defibrillatore DAE anche senza obbligo di legge (Decreto Balduzzi).

Contattaci se desideri ulteriori informazioni in merito

Blog
Guide

Questo stetoscopio wireless elettronico può aiutare i medici a non contagiarsi.

Scopri di più

Blog
Cronaca

Arresto cardiaco improvviso: mutazioni genetiche in un quarto dei casi

Scopri di più

Blog
Cronaca

Manifestazione a Montecitorio per richiedere l’approvazione della legge sull’obbligo e diffusione del defibrillatore

Scopri di più

Blog
Donazione defibrillatori

Donato il defibrillatore alla persona salvata nel 2018 in piscina a Ancona

Scopri di più

Blog
Donazione defibrillatori

Roma, donato il defibrillatore a FISE per il collega salvato da arresto cardiaco, che lo ha destinato alla cardioprotezione del suo condominio

Scopri di più

Blog
Beneficienza

Cecchini Cuore: 100 defibrilaltori donati, 480 installati e 12 persone salvate. Supporta anche tu la onlus

Scopri di più
Tra gli altri
ci hanno scelto
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza

I migliori prodotti
La Migliore assistenza

Offrire una seconda chance di vita a coloro che sono stati colpiti da arresto cardio-circolatorio proponendo e distribuendo in tutta Italia i defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

Resistenza

Protezione IP56

Affidabilità

8 anni di garanzia

Tecnologia

DAE portatili extra-ospedaliero

Potenza

Massimo energia 360J

Semplicità

Avvisi visuali e vocali

Convenienza

Minor costo di manutenzione

Innovazione

Connettività Wi-fi

Assistenza

Aggiornamenti gratuiti via USB