EMD112 - Prodotti e Formazione Salvavita

Arresto cardiaco in piscina: 70enne rianimato e trasportato in ospedale

È successo ancora: l’arresto cardiaco ha provato a mietere un’altra vittima. D’altronde, in Italia colpisce una persona ogni 8/9 minuti circa. Ma anche questa volta l’utilizzo di un defibrillatore semiautomatico esterno è stato decisivo.

Lunedì mattina, alle 9:30 circa, infatti, un uomo di settant’anni è stato colto da un malore mentre si trovava in una piscina di Verona, precisamente nella struttura di via Monte Bianco.

Accortisi dell’accaduto, i bagnini presenti a bordo vasca lo hanno soccorso tempestivamente praticandogli il massaggio cardiaco e utilizzando il defibrillatore presente all’interno dell’impianto sportivo.

L’uomo, poi, è stato trasportato d’urgenza dai soccorritori del 118 presso l’ospedale di Borgo Trento.

Una storia a lieto fine, dunque, che sarebbe potuta essere l’ennesima tragedia. Ma grazie al Decreto Balduzzi, e talvolta alla sensibilità di alcune persone, i defibrillatori DAE sono sempre più presenti all’interno degli impianti sportivi e anche nei luoghi pubblici, come starde, piaze, teatri, scuole e musei.

La speranza è quella che questi dispositivi salvavita possano presto essere installati in maniera capillare su tutto il territorio italiano, salvando migliaia di vite ogni anno. Perché è solo così che si possono avere buone probabilità di sopravvivere ad un arresto cardiaco: intervenendo tempestivamente (entro i primi 5 minuti dall’evento) e mediante l’utilizzo di un DAE.


Fonte: http://www.veronasera.it/cronaca/malore-piscina-70enne-rianimato-ospedale-30-ottobre-2017.html
Contattaci se desideri ulteriori informazioni in merito

    Blog
    News

    L’importanza del defibrillatore per salvare vite

    Scopri di più

    Blog
    Cronaca

    Danimarca-Finlandia, Christian Eriksen ha un arresto cardiaco in campo

    Scopri di più

    Blog
    Cronaca

    Donna di 37 anni salvata grazie a 75 minuti di massaggio cardiaco

    Scopri di più

    Blog
    Donazione defibrillatori

    Donato il defibrillatore alla persona salvata nel 2018 in piscina a Ancona

    Scopri di più

    Blog
    Donazione defibrillatori

    Roma, donato il defibrillatore a FISE per il collega salvato da arresto cardiaco, che lo ha destinato alla cardioprotezione del suo condominio

    Scopri di più

    Blog
    Beneficienza

    Cecchini Cuore: 100 defibrilaltori donati, 480 installati e 12 persone salvate. Supporta anche tu la onlus

    Scopri di più
    Tra gli altri
    ci hanno scelto
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza
    Referenza

    I migliori prodotti
    La Migliore assistenza

    Offrire una seconda chance di vita a coloro che sono stati colpiti da arresto cardio-circolatorio proponendo e distribuendo in tutta Italia i defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

    Resistenza

    Protezione IP56

    Affidabilità

    8 anni di garanzia

    Tecnologia

    DAE portatili extra-ospedaliero

    Potenza

    Massimo energia 360J

    Semplicità

    Avvisi visuali e vocali

    Convenienza

    Minor costo di manutenzione

    Innovazione

    Connettività Wi-fi

    Assistenza

    Aggiornamenti gratuiti via USB