EMD112 - Prodotti e Formazione Salvavita

Immagine rappresentativa

Arresto cardiaco in casa: salvata dal nipotino di 10 anni

Chiavari (GE) – Ha 67 anni la signora che sabato 7 marzo è stata colta da un malore all’interno della sua abitazione. Colpita da arresto cardiaco improvviso, è stata salvata dal nipotino di 10 anni che ha chiamato tempestivamente i soccorsi.

Non avendo a disposizione un defibrillatore DAE (semiautomatico o automatico esterno), l’operatrice del 118 che ha ricevuto la telefonata non ha potuto fare altro che spiegare al nipote come effettuare correttamente il massaggio cardiaco. Il bambino, fortunatamente, è riuscito a mantenere la calma e ad eseguire correttamente tutto ciò che gli è stato comunicato per telefono. Poco dopo, sono giunte sul posto un’automedica e un’ambulanza della Croce Verde.

La paziente chiavarese è stata subito stabilizzata e trasportata, viva, nel reparto di emodinamica dell’ospedale di Lavagna.

Una storia a lieto fine, per fortuna, che poteva finire in tragedia se i soccorsi non fossero arrivati tempestivamente sul posto.

Non avendo un defibrillatore all’interno dell’abitazione o comunque a portata di mano (ad esempio un defibrillatore condominiale), l’unica possibilità per tenere ossigenati gli organi vitali della signora era effettuare le opportune manovre di rianimazione cardio-polmonare. Il nipotino è stato molto bravo, ma la fortuna della 67-enne è stata la rapidità con cui i soccorsi hanno raggiunto la sua abitazione. È molto faticoso, infatti, effettuare il massaggio cardiaco, e un bambino di 10 anni non è in grado di effettuarle per più di una manciata di minuti. O, perlomeno, non è in grado di effettuarle in maniera efficace per parecchio tempo.

Insomma, tutto è bene ciò che finisce bene, ma è sempre meglio non rischiare: avere un DAE a portata di mano è una notevole sicurezza in più!

Contattaci se desideri ulteriori informazioni in merito

Blog
Cronaca

A partire dal 1° dicembre 2020 attivo in Toscana il NUE112

Scopri di più

Blog
Cronaca

Diego Armando Maradona è morto per arresto cardiaco

Scopri di più

Blog
Cronaca

Arresto cardiaco durante la partita di beach volley, salvato dal defibrillatore

Scopri di più

Blog
Donazione defibrillatori

Donato il defibrillatore alla persona salvata nel 2018 in piscina a Ancona

Scopri di più

Blog
Donazione defibrillatori

Roma, donato il defibrillatore a FISE per il collega salvato da arresto cardiaco, che lo ha destinato alla cardioprotezione del suo condominio

Scopri di più

Blog
Beneficienza

Cecchini Cuore: 100 defibrilaltori donati, 480 installati e 12 persone salvate. Supporta anche tu la onlus

Scopri di più
Tra gli altri
ci hanno scelto
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza

I migliori prodotti
La Migliore assistenza

Offrire una seconda chance di vita a coloro che sono stati colpiti da arresto cardio-circolatorio proponendo e distribuendo in tutta Italia i defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

Resistenza

Protezione IP56

Affidabilità

8 anni di garanzia

Tecnologia

DAE portatili extra-ospedaliero

Potenza

Massimo energia 360J

Semplicità

Avvisi visuali e vocali

Convenienza

Minor costo di manutenzione

Innovazione

Connettività Wi-fi

Assistenza

Aggiornamenti gratuiti via USB