EMD112 - Prodotti e Formazione Salvavita

Immagine rappresentativa

Manifestazione a Montecitorio per richiedere l’approvazione della legge sull’obbligo e diffusione del defibrillatore

Le associazioni lanciano l’hashtag #DAELIBERO

Oggi a Roma l’Associazione Sessantamilavitedasalvare Altomilanese ODV è scesa in Piazza Montecitorio assieme a numerosi rappresentanti di altre associazioni, per sollecitare la legge sull’obbligo dei defibrillatori in Italia bloccata in Senato in 12° Commissione Sanità.

Il Direttore Scientifico e Presidente di Progetto Vita Piacenza Dott.sa Daniela Aschieri ha dichiarato: “In un periodo come questo, che affligge il mondo intero per la pandemia da Sars-Cov -19, non possiamo dimenticare i tanti morti per arresto cardiaco che, indipendentemente dal COVID, continuano a verificarsi”.

Un dato che desta particolare attenzione indicato da 60milavitedasalvare, indica che nel trimestre febbraio –aprile 2020 i morti per arresto cardiaco improvviso sono più che raddoppiati rispetto allo stesso trimestre del 2019.

Questo incremento è dovuto alle maggiori difficoltà del sistema di soccorso tradizionale di effettuare interventi in tempi standard, ed in parte al timore che le persone avevano di recarsi in pronto soccorso ai primi sintomi, quando presenti.

Nei giorni scorsi avevamo segnalato il video messaggio di Sammy Basso, da sempre attivo in molte iniziative di impatto sulla salute e nel sociale, che ha lanciato l’hashtag #cardioprotezionesubito.

Il defibrillatore moderno è alla portata di chiunque, e l’unico modo per poterlo impiegare in tempi utili è una diffusione capillare sul territorio e l’obbligo di impiego per tutte le attività indicate nel DDL1441: scuole, università, aeroporti, scali ferroviari, scali marittimi, aerei, treni, navi e tutta la pubblica amministrazione.

Il Disegno di legge 1441 è già stato approvato praticamente all’unanimità, deve solo essere calendarizzato e entrare in vigore. Una falla burocratica che tiene ferma una legge che potrebbe salvare la vita ogni giorno a circa 134 persone delle 168 che quotidianamente muoiono per arresto cardiaco improvviso.

Ogni giorno di ritardo nell’entrata in vigore della legge ha conseguenze pesanti.

DAE Libero - Montecitorio - legge defibrillatori DAE Libero - Montecitorio - legge defibrillatori DAE Libero - Montecitorio - legge defibrillatori DAE Libero - Montecitorio - legge defibrillatori
Contattaci se desideri ulteriori informazioni in merito

Blog
Guide

Questo stetoscopio wireless elettronico può aiutare i medici a non contagiarsi.

Scopri di più

Blog
Cronaca

Arresto cardiaco improvviso: mutazioni genetiche in un quarto dei casi

Scopri di più

Blog
Cronaca

Manifestazione a Montecitorio per richiedere l’approvazione della legge sull’obbligo e diffusione del defibrillatore

Scopri di più

Blog
Donazione defibrillatori

Donato il defibrillatore alla persona salvata nel 2018 in piscina a Ancona

Scopri di più

Blog
Donazione defibrillatori

Roma, donato il defibrillatore a FISE per il collega salvato da arresto cardiaco, che lo ha destinato alla cardioprotezione del suo condominio

Scopri di più

Blog
Beneficienza

Cecchini Cuore: 100 defibrilaltori donati, 480 installati e 12 persone salvate. Supporta anche tu la onlus

Scopri di più
Tra gli altri
ci hanno scelto
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza
Referenza

I migliori prodotti
La Migliore assistenza

Offrire una seconda chance di vita a coloro che sono stati colpiti da arresto cardio-circolatorio proponendo e distribuendo in tutta Italia i defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

Resistenza

Protezione IP56

Affidabilità

8 anni di garanzia

Tecnologia

DAE portatili extra-ospedaliero

Potenza

Massimo energia 360J

Semplicità

Avvisi visuali e vocali

Convenienza

Minor costo di manutenzione

Innovazione

Connettività Wi-fi

Assistenza

Aggiornamenti gratuiti via USB