Posizione corrente:

Home > Press e News > I defibrillatori samaritan nel motomondiale con la sponsorizzazione EMD112 nella MotoGP con Pull&Bear Aspar Team, Alvaro Bautista e Lorenzo Dalla Porta in Moto3

I defibrillatori samaritan nel motomondiale con la sponsorizzazione EMD112 nella MotoGP con Pull&Bear Aspar Team, Alvaro Bautista e Lorenzo Dalla Porta in Moto3

 

EMD112 sarà sponsor per la gara di Misano in programma l’ 8-9-10 settembre 2017 presso il Misano World Circuit, circuito intitolato a Marco Simoncelli.
EMD112 per l’occasione cardioproteggerà box ed hospitality del Pull&Bear Aspar Team ed avrà modo di effettuare sessioni informative con l’obiettivo di sensibilizzare in merito alla cardioprotezione e capacità salvavita dei defibrillatori.
In Italia si registrano 60.000 morti per arresto cardiaco. Con un intervento entro i primi 5 minuti dall’evento potrebbero essere salvate 33.600 persone colpite. Per arrivare a questi importanti traguardi è fondamentale promuovere la cultura della prevenzione e della cardioprotezione.
EMD112 ha scelto il Motomondiale per promuovere la cultura della cardioprotezione per 4 motivi principali:

  1. Innovazione: Le moto del mondiale (MotoGP, Moto2, Moto3) sono prototipi, che basano i loro sviluppi sull’introduzione frequente di soluzioni altamente innovative.L’innovazione è altrettanto importante per HeartSine® e per i defibrillatori samaritan®, che presentano caratteristiche uniche ad alto impatto e valore per gli utilizzatori;
  2. Qualità: Per vincere le gare non è sufficiente avere soluzioni innovative che consentono le massime performance, se non supportate da componenti di massima qualità che  consentono di tagliare il traguardo;Una situazione simile si può riscontrare anche con HeartSine® ed i defibrillatori samaritan®, DAE di massima qualità e con più garanzie (unici al mondo con 10 anni di garanzia, assicurazione con risarcimento per 10 milioni di Sterline – (circa 14 milioni di Euro) in caso di malfunzionamenti, il più resistente al mondo (con indice di protezione IP56), certificazione FDA (tra le numerose certificazioni in possesso);
  3. Sicurezza: Ogni stagione nel motomondiale vengono introdotto norme e soluzioni per la sicurezza dei piloti, dei team, del pubblico. La sicurezza e la prevenzione ricoprono un ruolo fondamentale.In questo contesto di attenzione alla sicurezza, uno strumento salvavita come il defibrillatore, in grado di salvare oltre il 70% dei soggetti intervenendo entro i primi 5 minuti dall’evento, trova interlocutori sensibili all’argomento, predisposti ad approfondire;
  4. Target: Il pubblico è prevalentemente “giovane ”, ma al tempo stesso si riscontrano presenze di ogni età. Un ambiente ideale per sensibilizzare varie generazioni.

Il legame di EMD112 con il motociclismo è ormai consolidato.
EMD112 è infatti già presente nel motomondiale all’interno del campionato Superbike con  Luca Marconi, nella classe Europeo  Superstock1000 e  nel Campionato Mondiale Endurance EWC (sempre con Marconi), ma anche all’interno del CIV nella classe Supersport 600 con il pilota fiorentino Andrea Bolognesi.
Durante questi eventi i weekend di gara non mancano le occasioni per parlare dei defibrillatori e sensibilizzare i presenti sull’argomento.
Ad esempio, nella gara Superbike di Misano 2016, EMD112 ha donato a PATA Yamaha Official Team WSBK un defibrillatore samaritan® che è stato posizionato all’interno dell’hospitality per cardioproteggere il proprio staff e gli ospiti all’interno del Campionato del Mondo Superbike (circa 150 ospiti nel weekend di gara). A ricevere il defibrillatore HeartSine® samaritan® PAD 350P saranno Andrea Dosoli, Road Racing Project Manager  di Yamaha Racing Europe e Paul Denning, Team Principal PATA Yamaha Official Team WSBK.

EMD112 è attiva anche fuori dal panorama agonistico, con cardioprotezione di motoraduni, Moto Mediche cardioprotette, e molto altro.

Seguici per restare aggiornato sulle nostre attività di cardioprotezione nel motociclismo… ed in molti altri ambienti!


Contatti


Compila il modulo o chiamaci allo 055/0511249